Aismme Onlus

Comitato Tecnico Scentifico

 

Il Comitato Scientifico di Aismme


Dalla sua costituzione Aismme Onlus si è data come mission la tutela dei diritti, la diagnosi, la ricerca, la cura e l’assistenza delle persone affette da malattie metaboliche ereditarie rare. Tutti i volontari hanno sempre messo  il loro impegno e la loro esperienza acquisita negli anni al servizio di pazienti e delle loro famiglie, facendosi anche portavoce delle varie istanze nei confronti delle Istituzioni nazionali e regionali.
Per incrementare il valore acquisito da Aismme, anche in vista degli impegni che sempre più sarà chiamata ad affrontare da qui in avanti, si è ritenuta opportuna la costituzione di un Comitato Tecnico Scientifico interno all’associazione con delibera del Consiglio Direttivo di AISMME ONLUS in data 31/07/2016.
Per la tipologia delle patologie che rappresenta, sono state identificate alcune personalità del mondo medico e scientifico che meglio incarnano i valori, la professionalità e i saperi relativamente alle Malattie Genetiche Metaboliche Rare.
Il Comitato Tecnico Scientifico di Aismme è composto da:

 

  1. Dottor Andrea Bordugo, Medico Metabolista, Unità Operativa Semplice Malattie Metaboliche Ereditarie – Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona Borgo Trento;
  2. Dottoressa Marta Camilot, Biochimica, Centro Specializzato di Diagnosi Malattie Metaboliche Ereditarie - Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona Borgo Roma;
  3. Dottoressa Francesca Teofoli, Biochimica, Centro Specializzato di Diagnosi Malattie Metaboliche Ereditarie - Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona Borgo Roma;
  4. Dottoressa Claudia Carducci, Dipartimento di Medicina Sperimentale Università di Roma La Sapienza, Policlinico Umberto I°;
  5. Dottoressa Carla Carducci, Dipartimento di Medicina Sperimentale Università di Roma La Sapienza, Policlinico Umberto I°;
  6. Sig.ra Cristina Vallotto, Presidente AISMME Onlus;
  7. Sig.ra Manuela Vaccarotto, vice presidente AISMME Onlus e responsabile progetto screening neonatale esteso;
Nel tempo potrà essere incrementato con altre figure, clinici e biochimici.